Pizzoccheri: 3 ricette per l’estate

???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Assomigliano a dei maltagliati ma non lo sono, ricordano le tagliatelle ma sono più spessi e corti, sono i pizzoccheri, piatto simbolo della cucina tradizionale Valtellinese, fra i più amati dai pastalover.

Alcuni farebbero derivare il nome pizzoccheri  al longobardo bizzo “boccone”, altri invece sostengono la derivazione dall’etimologia  pit o piz col significato di “piccolo pezzo” o da pinzare nel significato di “schiacciare” in riferimento alla loro caratteristica  forma schiacciata. Come da ricetta tradizionale sono realizzati con semola di grano duro e farina di grano saraceno che conferisce all’impasto un colore più bruno e un alto contenuto di fibre.

Apprezzati nei mesi freddi nelle ricette classiche – ad esempio ripassati nel burro e in abbinamento a prodotti tipici della valle, dal Bitto alla Bresaola – i pizzoccheri, diventano protagonisti dei menù estivi  insieme alle verdure di stagione e agli ingredienti mediterranei, li avete mai provati con il tipico pesto siciliano? Ecco 3 ricette per l’estate che conservano tutto il sapore della Valtellina ma sono perfette anche al mare!

Pizzoccheri  con zucchine e speck – Una ricetta semplice e golosa ideale per una cena in terrazza con gli amici o un pranzo gratificante dopo una passeggiata all’aria aperta.  In questa ricetta, che si prepara in pochi minuti e mette tutti d’accordo in famiglia,  la nota vegetale e croccante delle zucchine incontra la sapidità e la leggera affumicatura dello speck, valorizzando il gusto deciso dei pizzoccheri . Per prepararla portate a ebollizione l’acqua, salate e fate cuocere i Pizzoccheri (circa 320 g per 4 persone) per 10 minuti; tagliate circa 400 g di zucchine a listarelle e aggiungetele nell’acqua per 2-3 minuti. Scolate pizzoccheri e zucchine e fateli saltare in padella insieme a una noce di burro, o un filo d’olio extravergine per una versione più leggera, e uno spicchio d’aglio. Aggiungete qualche tocchetto di Asiago per un sapore più intenso o spolverizzate con del prezzemolo fresco.

Pizzoccheri con salsa siciliana  – Mandorle, aglio, basilico, salsa di pomodoro e dell’ottimo olio extravergine di oliva sono gli ingredienti fondamentali  per preparare un’ottima salsa che rievoca i sapori e i profumi del pesto siciliano, condimento ideale dei pizzoccheri in versione estiva. Fate rosolare per qualche minuto olio, aglio, una cipolla, 40 g di pinoli e 40 g di mandorle tritate, aggiungete circa 200 g di salsa di pomodoro, regolate di sale e di pepe e, dopo dieci minuti, unite il basilico e la ricotta. Portate a ebollizione dell’acqua salata e fate cuocere i Pizzoccheri per 12-15 minuti; scolateli e mescolateli con il pesto finendo il piatto con delle scaglie di pecorino e foglie di basilico.

Pizzoccheri alle verdure croccanti –  Patate, zucchine, fagiolini, carote, l’estate è sicuramente la stagione ideale per sperimentare piatti a base di verdure e sapori dell’orto. Che ne dite di provare i pizzoccheri con le verdure estive croccanti? Dai peperoni ai fagiolini, alle carote con il ciuffo basta lavorare di fantasia, e condire con un pizzico di gusto per le diverse consistenze e fragranze vegetali. La nostra ricetta di pizzoccheri alle verdure prevede carote, sedano, patate e fagiolini tagliati a fiammifero cotti per 10 minuti e fatti saltare in padella con un filo d’olio ( o del burro) cipolla e aglio.  Aggiungete i pizzoccheri –  precedentemente cotti in acqua bollente salata – fate amalgamare bene il tutto, regolate di sale e pepe  e aromatizzate con prezzemolo, timo e salvia. A piacere potete aggiungere della provola, per un effetto filante, e del grana.

Tags