Pasta e dieta: 3 ricette light per restare in forma senza rinunciare al gusto

pasta fredda

Restare in forma senza rinunciare al gusto si può, anche con la pasta. Ecco i nostri consigli

Chi l’ha detto che per mettersi a dieta bisogna rinunciare alla pasta? La bella stagione porta con sé la tanto temuta prova costume, con il rischio di un’alimentazione fondata su convinzioni sbagliate. Come quelle, ad esempio, che basti eliminare la pasta per recuperare la forma perduta.

Per non andare a impattare eccessivamente sulla glicemia e sull’insulina (se vogliamo dirlo “per rimanere in zona”) non si devono abolire i carboidrati ma si deve imparare ad assumerli ci aveva spiegato qualche tempo fa prof. Luca Piretta, medico-chirurgo, specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, specialista in Scienza della Nutrizione umana presso il Dipartimento di Scienze Cliniche dell’Università “La Sapienza” di Roma – Soltanto mangiando con gusto e piacere si può prospettare un piano di  educazione alimentare che duri tutta la vita, e di certo rinunciare a pasta, pane e pizza è l’ultimo dei desideri degli italiani, come ci dicono le statistiche”.

La vera dieta, allora, si fa anche con la pasta. Ecco tre ricette light in cui possiamo soddisfare il piacere per il palato senza perdere di vista la nostra linea!

Pasta fredda – Un grande classico che non passa mai di moda in estate: un piatto fresco e semplice da preparare che illumina anche i nostri occhi per i suoi colori vivaci. La pasta fredda, infatti, è la ricetta ideale se dobbiamo preparare il piatto da portare in ufficio o se siamo in partenza per una giornata al mare o un picnic in campagna. Vale cucina e fantasia ci propone una versione molto fresca e profumata con pesto di rucola, mais e pomodorini.

Pasta al sugo di pomodoro light – La pasta asciutta è la ricetta simbolo della dieta mediterranea, qui adattata con un sugo di pomodoro assolutamente privo di grassi. In questo modo il nostro piatto sarà leggero ma ricco di sapore grazie alle verdure e agli ortaggi usati (basilico, sedano, carote), ma non solo. In questo modo ridurremo anche il consumo di sale, ingrediente che, se abusato, non si abbina né con la nostra linea né con le nostre coronarie. Il consiglio di Butta la Pasta è di prepararne in grandi quantità così da ritrovarci questo piatto per più giorni, conservato in frigorifero.

Paccheri con vongole e zucchine – Le giornate al mare sono un grande invito alla pasta con il pesce, con i profumi tipici che arrivano direttamente dal pescato in spiaggia. Ecco allora una gustosa ricetta di paccheri con vongole e zucchine, la soluzione rinfrescante e leggera in modo da abbinare verdure e frutti di mare. Bastano solo due cucchiai di olio per ottenere un sapore invitante che però strizza l’occhio alla bilancia. Se vogliamo, possiamo sostituire i paccheri con altri formati di pasta corta, come fusilli o farfalle.

Tags