A portata di mano: ecco come misurare la giusta quantità di pasta & co

pasta_mano_misura

È possibile pesare la pasta e altri cibi senza bilancia, cucchiai, cucchiaini e contenitori graduati? A quanto pare sì. Dalla pasta, all’insalata, passando per la carne, il Daily Mail spiega come pesare e misurare le giuste porzioni dei cibi più comuni semplicemente usando le mani. Ecco cosa abbiamo scoperto!

Per un pugno di pasta – Vi siete mai chiesti quanta pasta potete stringere in un pugno? Forse un po’ pochina a dir la verità (sono infatti circa 75g)  ma con qualche fusillo in più abbiamo la porzione ideale (80g.). Il Daily non chiarisce però come misurare la pasta lunga.  Se non volete mettervi a contare gli spaghetti  (considerando che 11 spaghetti corrispondono a circa 10 g.), provate a prenderne un mazzetto di 3,5 cm di diametro (corrisponde a circa 80g.), in alternativa scegliete un comodo e pratico dosaspaghetti.

Insalata e frutta a due mani- Può essere utile quando portiamo in tavola frutta e verdure fresche sapere che sulla superficie di due palmi ci stanno circa 80 g. di verdure a foglia larga,  mentre se li chiudiamo a coppa abbiamo la stessa quantità di piccoli frutti, come mirtilli e lamponi.

Un palmo di carne – Circa 100 g. di carne corrispondono, invece, a un palmo di mano, considerando lo spessore di un mazzo di carte. Dalle indicazioni “handy” del Daily Mail però non è dato sapere se trattasi di mazzo di carte napoletane o francesi…ci faremo guidare dall’occhio e dal buon senso!

Salmone a portata di mano – In una mano con le dita allungate ci stanno circa 150 g. di pesce, ecco perché nel caso di pesci più ricchi di grassi come il salmone l’ideale sarebbe non andare oltre il palmo all’interno del quale stanno circa  100g di prodotto ittico (e circa 200 kcal).

È proprio il caso di dire che la soluzione è a portata di mano!

 

 

Fonte: Daily mail