Healthy pasta, il menù per donne in carriera

Bavette

È leggero, sano, d’autore, pensato per le donne impegnate che sono sempre a pranzo o cena fuori per lavoro, viene dagli Stati Uniti e ama la pasta. È il menù healthy messo a punto da Bruno Serato, italiano originario di San Bonifacio, che da quasi 30 anni, ha scelto gli USA come prima casa e gestisce il celebre ristorante “Anaheim White House” (Los Angeles) frequentato da divi del cinema e dello show business americano. Serato nel suo ristorante serve lo Health Conscious Menu Lindora”, un menu light e salutare che prevede un massimo di 580 calorie a pasto divise in quattro pietanze, servite 5 volte alla settimana, per sei settimane.

Alla fine, chi perde più peso vince un anno di mantenimento.

Con queste ricette super leggere, Serato vuole sostenere le donne in carriera, spesso sono costrette a cenare fuori, a causa di ritmi di lavoro particolarmente intensi. “Ordinare un’insalata alle cene importanti è maleducato, ma stare attenti è un obbligo”, ha dichiarato lo chef. Un modello gastronomico che verrà senza dubbio apprezzato in America, soprattutto ora che Michelle Obama ha risvegliato le coscienze della nazione facendosi testimonial di una nuova cultura alimentare contro l’obesità, per la quale ha proposto la sua ricetta ecologica di pasta, gli “spaghetti al pomodoro e spinaci cotti in pentola” con cui si è fatta immortalare sulla copertina del TIME. Un metodo di cottura risottato per risparmiare acqua, in cui la pasta viene aggiunta alla passata di pomodoro, coperta di (poca) acqua bollente, cotta per 7 minuti con il coperchio, e lasciata a riposare 5 minuti, con l’aggiunta delle foglie di spinaci sminuzzati e una spolverata di formaggio per insaporire il tutto.