Pic-nic di Pasquetta in 4 mosse

Pasta_pic nic pasquetta

Dagli accessori fondamentali ai dettagli che contano, senza dimenticare le ricette di pasta per festeggiare la Pasquetta, ecco come organizzare un pic nic all’aria aperta perfetto in 4 mosse (previsioni del tempo sfavorevoli comprese)

I fondamentali : cestino e stoviglie – I più romantici non rinunceranno al classico cestino di vimini, nelle tonalità naturali con grossi manici e tovaglie colorate o alla sua versione in bianco e colori pastello. I più pragmatici opteranno invece per uno dei tanti set da pic-nic contenuti in zaini tecnici trasportabili fin sopra le cime del K2 (più o meno) o comunque più adatti per la pausa pranzo alla fine di una passeggiata in montagna. E per le stoviglie? L’usa e getta è una buona soluzione…ma quanti bicchieri, piatti e forchette avremo utilizzato a fine giornata? Una quantità ingiustificata (e ingombrante). Per questo consigliamo di portare mise en place riutilizzabili, coloratissime e riconoscibili, magari da personalizzare con delle comode etichette decorate  o semplice del nastro adesivo . Combinate ad esempio piatti vintage di vecchi servizi spaiati, puntate sui colori naturali e il bianco per un effetto shabby, utilizzate bicchieri colorati o barattoli di vetro di diversa dimensione da utilizzare anche come bicchieri (magari forando il tappo e inserendo una cannuccia).

Pasta à porter – Timballi, pasta al forno ma anche monoporzioni da trasportare comodamente nelle jar, i barattoli di vetro della nonna con coperchio:  un’ottima soluzione sia per porzionare, sia per trasportare pasta e manicaretti pasquali. Ecco 2 proposte golose a prova di pasta lover:

  • Lasagne al profumo di mare

Ingredienti: 150g di besciamella, 40g di burro, 1 bicchierino di cognac, 300g di gamberetti sgusciati, 250g di lasagne, olio extravergine q.b., pepe q.b., sale q.b., sogliola 300g, 1 bicchiere di vino bianco secco.

Procedimento:  Mettere i filetti di sogliola in una padella, bagnare con del vino, salare, pepare e far cuocere per 10 minuti. In un’altra padella far saltare i gamberetti in olio, aggiungere un po’ di cognac e far evaporare. Far cuocere i rettangoli di lasagne in abbondante acqua salata, scolarli con una schiumarola e porli su un panno pulito senza sovrapporli. Imburrare una teglia rettangolare, porvi uno strato di pasta e mettere su di essa i filetti di sogliola, ricoprire con della besciamella; mettere un altro strato di pasta e ricoprirlo con gamberetti e besciamella, alternare gli strati fin quando non terminano gli ingredienti. Terminare con uno strato di besciamella. Cuocere in forno per 30 minuti, decorare il tutto con qualche gamberetto messo da parte in precedenza e servire

  • Cannelloni con asparagi e semi di sesamo

Ingredienti: 1,6kg di asparagi burro q.b., noce moscata q.b, olio extravergine di oliva, panna da cucina 200 gr. parmigiano grattugiato q.b., pepe q.b., pepe qb, rettangoli di pasta 400 g, ricotta 300g, sale q.b., scalogno 2, semi di sesamo 4 cucchiai

Procedimento: Pulire molto bene gli asparagi, scartando la parte dura, e cuocerli al vapore per 10/15 minuti e tagliarli a pezzetti. Pulire lo scalogno e farlo appassire in olio. Unire gli asparagi tagliati, farli insaporire, aggiungere il sale e il pepe, una volta raffreddati, unire la ricotta e a 4 cucchiai di parmigiano. In una ciotola a parte, unire la panna, la noce moscata, il parmigiano, sale e pepe. In una padella antiaderente tostare i semi di sesamo e tenere da parte. Prendere i rettangoli di pasta (se questa non è fresca, bisogna cuocerla in acqua salata per un paio di minuti, scolarla un rettangolo alla volta e stenderlo). Distribuire al centro di ogni rettangolo il composto di asparagi e ricotta, chiudere il cannellone e trasferirlo in una pirofila imburrata tenendo la parte della chiusura rivolta verso il basso. Distribuirvi sopra la panna e i semi di sesamo, chiudere la pirofila con della carta di alluminio, infornare e dopo 15 minuti togliere l’alluminio e far gratinare completando la cottura.

Per scoprire tutte le ricette scarica l’app gratuita La Pasta

Il dettaglio che conta – Non trascurate la cura dei dettagli, lasciatevi travolgere da vezzose tovaglie a pois color lavanda o più classiche tovagliette vichy. Oppure optate per le tinte unite ispirandovi ai colori di tendenza per questa stagione, dal rosa quarzo al pesca, al cinereo pantone serenity, da riproporre nella scelta di tovaglie e tovaglioli ma anche nei dettagli delle stoviglie e perché no, anche negli ingredienti del menù.

Il piano B – Previsioni ballerine, il nuvolone che insegue nei secoli le gite fuori porta di Pasquetta…che fare se pioggia e vento rovinano i nostri progetti?Niente panico:  dimenticate tavoli e sedie e improvvisate un pic nic indoor, nel salotto di casa. Preparate anche una scorta di giochi da tavola (passatempo un po’ vintage ma è davvero difficile resistere al fascino del Risiko o del caro vecchio Monopoli) o tirate fuori le consolle per giochi collettivi se siete degli appassionati di video-giochi. Il karaoke resta un classico per grandi e piccini anche se sappiamo che faticherete ad ammetterlo…e naturalmente puntate sulle play list nazional-popolari.

Non resta che auguravi una Buona Pasqua (e Pasquetta)!