Piace a tutti: da Michelle Obama a Lady Gaga la pasta conquista le celebrities di tutto il mondo

salute 5 motivi pasta

Nessuno sa rinunciare al sapore di un buon piatto di pasta, dalle ricette classiche a quelle più particolari

Attori, cantanti, politici, registi, imprenditori di successo. Nessuno può resistere al fascino e al gusto della pasta che in tutto il mondo conquista vip di ogni genere. Non solo i classici come carbonara, amatriciana, la cacio e pepe o le lasagne della nonna. Anche ricette più ricercate come la pasta al tartufo o la classica pasta e fagioli entrano nel menu di personaggi pubblici. Basti pensare che, secondo un’indagine Aidepi il 77% degli americani la mangia almeno una volta a settimana mentre il 33% la consuma almeno tre volte a settimana.

Pasta alla Casa Bianca – Quando Barack Obama era alla guida degli Usa, la pasta non poteva mancare sul tavolo presidenziale. La first lady Michelle la preferiva di gran lunga per una sana e corretta alimentazione. E’ stata infatti testimonial sul magazine “Cooking Light” per la campagna antiobesità “Let’s move”, facendosi fotografare con un piatto di spaghetti, pomodoro e spinaci cotti in pentola a pressione. Una ricetta innovativa sia per la linea che per l’ambiente, visto che si risparmiano sia acqua che gas. Non è una novità per la signora Obama, visto che il piatto preferito dall’ex coppia presidenziale sono gli stringozzi alla carbonara con uova di quaglia, carciofi e tartufo.

Madonna, Lady Gaga e Frank Sinatra – Sarà che negli Stati Uniti la comunità italiana è molto numerosa, sarà che molti artisti hanno origini del Belpaese, ma non sono poche le star musicali a stelle e strisce ad amare la pasta. E’ il caso di Veronica Ciccone, in arte Madonna, che non ha mai nascosto la sua passione per il piatto italiano. Nel 2015 postò su twitter una foto che la immortalava al suo terzo piatto di pasta, presa rigorosamente con le mani. Lady Gaga, di origini siciliane, predilige una ricetta semplice come spaghetti, aglio, pomodoro e basilico. Frank Sinatra, anch’egli dal dna tricolore, non poteva rinunciare agli spaghetti con la salsa al pomodoro e le polpette.

A Hollywood si mangia pasta – C’è chi come Quentin Tarantino, Scarlett Johansson e Robert De Niro affitta uno chef a domicilio che, alla modica cifra di 10mila euro, riesce a inventare una cena a base di pasta. George Clooney, ormai italiano di adozione con la sua villa sul lago di Como, è diventato un vero esperto della materia, dalla semplice pasta al pomodoro a quella più particolare con l’aragosta. La leggenda mista alla realtà narra di una celebre cacio e pepe consumata con Danny De Vito alle 5 di mattina. Proprio quest’ultimo, di chiare origini italiane, è diventato negli anni uno chef provetto, rivendicando la sua «pasta e cipolle, che nessuno sa cucinare come me».

Penelope Cruz non ha mai nascosto che, se potesse, mangerebbe pasta a tutte le ore del giorno. Per Harrison Ford, invece, nel menu non puoi mancare la sua pasta alla puttanesca, cotta rigorosamente al dente. Matt Damon si è invece trasformato cuoco con le sue figlie cucinando la pasta con burro e broccoli mentre Sylvester Stallone cura la sua linea con una ricetta light: pasta integrale, fagioli al curry e yogurt. Infine, non chiedete ad Al Pacino di rinunciare a una cacio e pepe. Potrebbe far aprire un ristorante chiuso solo per consumare il suo piatto di pasta preferito.

 

 

Fonti: Corriere.it, Affaritaliani.it, ADN KRONOS