Natale green: ecco come riciclare gli avanzi di pasta di pranzi e cene natalizie

pasta natale2

Dal pasticcio al forno alla frittatina di pasta, ecco come riciclare gli avanzi di pasta di pranzi e cene natalizie

Recupero in cucina – In cucina non si butta via niente e a Natale vale più che mai. Ecco come riciclare gli avanzi di pasta di pranzi e cene natalizie. Iniziamo con una classica e buonissima frittata di pasta, per prepararla vi basterà aggiungere alla pasta avanzata uova e parmigiano, con una noce di burro, un filo d’olio, sale e pepe. Amalgamate il tutto e fate cuocere in padella.

Se invece vi è avanzato del pesce come cernia o gallinella potete aggiungere dei pomodorini freschi e verdure dolci, come bietole e spinaci, per creare un sugo saporito con cui accompagnare, delle tagliatelle.

Maltagliati – La lasagna è un must di pranzi e cene natalizie, ma molto spesso la sfoglia avanza. Se vi è avanzata della sfoglia all’uovo liscia, tagliatela grossolanamente e fatene dei maltagliati da cuocere in brodo, unire a una minestra di verdure o saltare direttamente in padella in un sugo semplice di pomodoro.

Il pasticcio di pasta – E se è proprio la pasta in bianco ad avanzare perché ne avete cotta troppa pesando che non bastasse per sfamare tutti i parenti, la cosa migliore da fare è preparare un gustosissimo pasticcio di pasta. Vi basterà aggiungere alla pasta abbondante sugo di pomodoro. Nel frattempo preparate la besciamella, in una pentola fate sciogliere il burro, poi aggiungete poco alla volta la farina e mescolate bene, dopodiché aggiungete il latte e continuate a mescolare. A questo punto non vi resta che condire la pasta con il sugo e la besciamella, inserirla in una teglia e cuocerla in forno.

 

Fonti: La Cucina Italiana, Dissapore, Ecocentrica