Cavolo che pasta! 3 ricette veg con verdure di stagione

cavolo che pasta

Quando il vento, la neve e la pioggia vi fanno rimpiangere le più miti temperature estive, non vi demoralizzate, e pensate piuttosto, alle cose positive dell’inverno. Un esempio? La grande varietà di ortaggi e verdure di stagione che si possono trovare sui banchi del mercato.

Dalle preparazioni più complesse care agli chef, alle ricette tradizionali della nonna, cavolfiori, carciofi, funghi si prestano con la loro versatilità a vivacizzare e rendere irresistibile un primo piatto. Dalle proposte degli chef a quella della nonna, tre ricette irresistibili con verdure di stagione che sposano la pasta,  che vi faranno amare l’inverno (e ancora di più la pasta).

  1. Pasta gratinata con il cavolfiore – Quando si vuole fare bella figura in cucina, la prima cosa che viene in mente è quella di provare con una bella teglia di pasta gratinata: la variante al cavolfiore (verdura tipicamente invernale) è una delle più gustose; apprezzata da grandi e piccini, è un sostanzioso piatto unico da servire ben caldo e da gustare in compagnia.

Ingredienti: 1 cavolfiore medio; 300 g pasta corta; 500 ml latte; 50 g burro; 50 g farina; noce moscata; sale; Parmigiano

Preparazione: Pulire il cavolfiore rimuovendo torsolo e foglie. Dividerlo in cime e lessarle in acqua bollente per 15-20 minuti, controllando la cottura con la forchetta: andranno scolate avendo cura che non siano rimaste troppo dure.

A parte, preparare la besciamella sciogliendo a fuoco basso in una padella dai bordi alti il burro, andando a incorporare la farina a pioggia, mescolando con una frusta e cuocendo fino a non ottenere un composto leggermente dorato. A questo punto aggiungere noce moscata e sale al latte e versarlo poco alla volta al composto di burro e farina mescolando con attenzione per evitare la formazione di grumi. Continuare a cuocere a fuoco basso per circa 5 minuti, mescolando fino a quando il composto non prende bollore e si addensa.

È la volta della pasta: aspettare la metà del tempo di cottura indicato per scolarla e aggiungerla alla besciamella, integrando parmigiano e cavolfiore e, mescolando; quindi versate in una pirofila per poi cuocere in forno a 200° per 15 minuti.

  1. Tagliatelle “light” carciofi e funghi porcini – Se avete in mente un primo “light”, ma non volete rinunciare a un gusto forte e magari a un bell’impiattamento, potrete servire delle tagliatelle (sempre molto scenografiche) con due verdure invernali per antonomasia: dei raffinati funghi porcini, uniti al sapore più “casereccio” dei carciofi. Dovrete solo avere cura di creare un sughetto saporito, sfruttando l’acqua di cottura di entrambi e potrete tranquillamente fare a meno della panna, che appesantirebbe il tutto.

Ingredienti: 350 gr di tagliatelle; 3 carciofi; 50 gr di funghi porcini secchi; 4 spicchi d’aglio: olio extravergine di oliva; brodo vegetale; prezzemolo; sale

Preparazione: Per prima cosa preparate i carciofi eliminando gambi, punte e metà delle foglie prima di pulirli internamente eliminando la parte filamentosa. Quindi tagliateli a spicchi sottili e fateli rosolare a crudo in padella per qualche minuto con aglio e olio. Solo a questo punto aggiungete brodo vegetale e prezzemolo e completate la cottura per una ventina di minuti circa, avendo cura di salarli.

Intanto potete iniziare a preparare i funghi che, prima di essere tagliati spessi e versati in padella, andranno tenuti una quindicina di minuti in acqua tiepida per farli rinvenire. Conservate due o tre cucchiai dell’acqua utilizzata per l’operazione: andranno versati nella padella per la cottura assieme all’aglio e all’olio di oliva. Una volta pronti, salateli e incorporateli con i carciofi e, quindi, uniteli alla pasta scolata al dente.

 

  1. Spaghetti radicchio, noci e provola – Per i palati più raffinati, il sapore deciso del radicchio è capace di trasformare un semplice piatto di spaghetti in un primo di alta cucina da servire quando si vuole fare colpo su commensali molto esigenti. Sebbene la preparazione sia piuttosto semplice, unendo noci e provola a questa sfiziosa verdura di stagione, il risultato finale vi farà sembrare degli chef provetti con poco sforzo: tutto merito dell’incontro speciale di sapori tra una pasta cotta al punto giusto e un condimento che risulterà croccante e filante allo stesso tempo.

Ingredienti: 400 g spaghetti;  1 radicchio; 1 cipolla; 10 noci; 50 gr di Provola affumicata; olio di oliva extravergine; 1 bicchiere di vino bianco; parmigiano; ½ bicchiere di latte

Preparazione: Per prima cosa, preparate un leggero soffritto di cipolla; aggiungete il radicchio tagliato a striscioline sottili e lasciatelo appassire per pochi minuti prima di aggiungere il vino bianco per sfumare. Tritate grossolanamente le noci e versatele in padella assieme al radicchio facendo evaporare del tutto il vino prima di aggiungere il latte per amalgamare il tutto creando una cremina. Solo a questo punto spegnete il fuoco e aggiungere la provola tagliata a cubetti.

Scolate la pasta poco prima del termine della cottura e fate mantecare per un minuto o due nella padella con il condimento ancora caldo. Servite con abbondante parmigiano.

 

Tags